Eat Prato

Trecento anni di vino e di gusto

Promossa dal Comune di Prato in collaborazione con Associazione Strada dei Vini di Carmignano e dei Sapori Tipici Pratesi

  • Una bella terra che produce cose buone
  • Una bella terra che produce cose buone
  • Una bella terra che produce cose buone
  • Una bella terra che produce cose buone
  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
/ 04
  • Una bella terra che produce cose buone

    Nel cuore della Toscana, in una terra di confine tra Firenze e Bologna e tra il mare e gli Appennini, la provincia di Prato copre un angolo d’Italia tra i più variegati. Seconda provincia più piccola del Paese per estensione, con i suoi 365 km quadrati, Prato è la capitale della cosiddetta Terza Italia, quella del manifatturiero, del tessile, degli italiani che si sono rimboccati le maniche e hanno fatto ripartire l’economia nel Dopoguerra. Centro dinamico e in costante evoluzione, Prato custodisce un passato ricco di storia, di mercanti, viaggiatori, artisti e tradizioni ancora profondamente radicate nel tessuto economico e sociale.

  • Una bella terra che produce cose buone

    Un’identità plasmata su un territorio sfaccettato, tra zone ad alta densità abitativa, aree industriali e dolci colline striate di vigneti e punteggiate di ville appartenute ai Medici e alle più prestigiose famiglie toscane. Un’identità che affonda le radici anche in produzioni enogastronomiche d’eccellenza: qui, tra i poggi di Carmignano, si trova la prima Docg della storia, riconosciuta da Cosimo III de’ Medici nel bando che festeggia quest’anno il 300/o anniversario.

  • Una bella terra che produce cose buone

    Lunghe diatribe sull’origine dei celeberrimi biscotti con le mandorle hanno accompagnato gli ultimi secoli di cucina pratese, assieme ad attestazioni di stima nei confronti di pane e farine. La Mortadella di Prato è diventata uno dei salumi più corteggiati dagli chef contemporanei. Ma le succulente ricette di un tempo, condite dagli aneddoti che ne sono all’origine, non sono mai passate di moda.

  • Una bella terra che produce cose buone

    Per scoprirle in prima persona non c’è di meglio che esplorare il territorio pratese. Gli itinerari possibili sono infiniti, dalla Strada del Vino di Carmignano al tour delle ville, a partire da quelle medicee di Artimino e Poggio a Caiano, passando per cantine, filari di viti, piccoli borghi e insoliti musei (tra cui anche quello della vite e del vino). Nel centro di Prato da non perdere il Museo di Palazzo Pretorio, gli affreschi del Lippi e il Museo del Tessuto. Senza farsi mancare una tappa (o più di una) in uno dei numerosi ristoranti o in una delle note pasticcerie cittadine.

01
EatPrato 2016

Trecento anni di vino e di gusto.

Un weekend per celebrare e assaporare il meglio della produzione enogastronomica pratese, dalla mortadella al pane fino ai vini Docg di Carmignano: dal 17 al 19 giugno 2016 in piazza del Comune a Prato va in scena EatPrato, kermesse organizzata dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con Associazione Strada dei Vini di Carmignano e dei Sapori Tipici Pratesi e la partecipazione dei principali Consorzi e associazioni di tutela del territorio.

Vai al programma Vedi tutti gli eventi

  • Home Slideshow 01
  • Home Slideshow 02
  • Home Slideshow 03
  • Home Slideshow 04
  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
/ 04

02
L’arte della cucina

Ora dite gente, c'è un angolo della Toscana più beato di questo dove il Padreterno ha disegnato con impegno boschi, colline e pianura e dove Lippi e Donatello hanno pitturato e scalpellato a lor piacimento e l'arte della cucina ha raggiunto il più alto piacer del palato?
Provare per credere.

  • 01 pane
  • 01 vino
  • 04 mortadella
  • 03 biscotti

I consorzi

La mortadella di Prato

La ricetta moderna è stata rielaborata negli anni ’90 ed alleggerita di spezie ed aromi per ottenere un prodotto più delicato; le carni inoltre sono di prima scelta e vengono accuratamente selezionate.
Leggi tutto

I biscotti di Prato

Simbolo di un territorio ed espressione più nota dell’arte bianca pratese che nella pasticceria trova il suo apice.
Leggi tutto

Il Gran Prato

A custodire i segreti della famosa bozza pratese oggi è l’Associazione GranPrato.
Leggi tutto

Il vino di Carmignano

La Docg di Carmignano si estende nei comuni di Carmignano e Poggio a Caiano, all’estremità nordorientale della Toscana.
Leggi tutto

03
Dal nostro territorio

Sono passati trecento anni da quando il Granduca Cosimo III de’Medici (nel 1716) indicò Carmignano come una delle quattro zone a vocazione viticola del Granducato di Toscana. Da allora Prato ha espresso eccellenze nel campo enogastronomico che oggi rappresentano un importante risorsa e motivo di orgoglio. Per questo il Comune di Prato ha dato vita a un progetto di valorizzazione dei prodotti enogastronomici del territorio pratese, la nascita di un marchio che ne rafforzi l’identità, una campagna di promozione nazionale e un evento nel centro della città.

Il Territorio
Il Territorio
I Prodotti
I Consorzi
Il Territorio
I Prodotti
I Consorzi
I Prodotti
Il Territorio
I Consorzi
Il Territorio
I Consorzi
Il Territorio
I Prodotti
Il Territorio

Eventi in evidenza

Non ci sono eventi futuri

Promossa da

Comune di Prato
Strade dei Vini di Carmignano

Prato Food
Vetrina Toscana

In collaborazione con

Corsorzio di tutela dei vini di Carmignano
Corsorzio di tutela e valorizzazione dei biscotti di Prato
Associazione GranPrato
Associazione per la tutela della Mortadella di Prato IGP
Slow food Prato
Centro Educazione del gusto
AIS Toscana delegazione di Prato
Camera di commercio Prato
CNA
Confartigianato imprese
Confcommercio
Confesercenti

Si ringrazia

UNIVERSITA’ DI FIRENZE
DESIGNCAMPUS
Estra

Toscana arcobaleno d'estate

Il mondo social

EatPrato è un progetto di valorizzazione del territorio. Seguici su

Il mondo social

EatPrato è un progetto di valorizzazione del territorio. Seguici su

Eat Prato

Utilizziamo cookie tecnici e di profilazione (anche di terze parti) per migliorare la tua esperienza su questo sito. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie; in alternativa, leggi l'Informativa Estesa e scopri come disabilitarli.